Raffaele Auriemma intervista il Dottor Angelo Cavallo

raffaele_auriemmaAlla luce dell’infortunio di Lorenzo Insigne, infortunio al ginocchio destro con interessamento al legamento crociato, e di Zuniga, ricoverato per un eventuale trattamento con cellule staminali per il trauma distorsivo al ginocchio infortunato, la redazione di raffaeleauriemma.com ha contattato Angelo Cavallo, ortopedico che conosce bene anche il dottor Alfonso De Nicola.

Su Insigne: “Al momento è necessario un approfondimento diagnostico, per trauma distorsivo è generico, serve una risonanza magnetica. Bisogna capire che tipo c’è ai legamenti. Sappiamo solo che c’è stato un movimento che ha toccato la struttura nobile del ginocchio. Prematuro parlare di qualsiasi diagnosi o di quanti mesi di stop. Possono esser toccati i legamenti laterali, il crociato anteriore ed il crociato posteriore. Dipenderà dall’entità del danno al legamento, alla percentuale di danno che non si potrà prima della risonanza magnetica e della visita dello specialista”.
Su Zuniga: “Le cellule staminali accelerano i processi rigenerativi, per consentire all’atleta di tornare il più velocemente possibile, ma non esclude l’operazione. L’operazione potrebbe dipendere dal risultato del trattamento. Il Napoli sta vagliando questa ipotesi perché si tratta di un trattamento di ultima generazione che sta portando ad ottimi risultati. Anche in questo caso, la genericità del danno così come menzionato non consente di quantificare il tempo di recuperoFonte: raffaeleauriemma.com